Pensi di essere arrivata alla maturità dell’animo ma basta così poco per farti precipitare.
Eccomi lì, perduta nel bosco, una bambina inesperta e bisognosa.
Un lupo vuole divorarmi, non so quanto resisterò a scappare.
Ho paura. Terrore puro nelle vene.
Non credo di riuscire ad affrontare i mostri questa volta.
Sento i polsi cedere sotto il peso della sofferenza. Gli occhi si sciolgono da ore, non riesco a farli smettere.
Ho una nuvola di spilli e pezzi di vetro in gola, non riesco a parlare.
E’ tutto buio, non vedo nessuna luce ma solo abissi ancora più tetri.
Basta un passo e vi cadrò dentro.
Abbandonata persino dal fato, vago nell’oscurità alla ricerca disperata di un pensiero che riscaldi il petto.
Ho paura.
Non so cosa fare, il silenzio mi sta spaccando i timpani.
Il tempo passa e io non ho armi.
Stringo le mani ma riesco solo a pensare al terrore.
Aiutami Dea, Madre, te ne prego, stringimi.
Sei l’ultima mia speranza.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: